Infotel
cloud

Le opere che andranno in appalto, consistono nella costruzione di una struttura lamellare per la copertura della vasche e del flottatore, un nuovo sistema di trattamento dell’aria e il nuovo impianto elettrico, nonché opere di messa in sicurezza.

E’ stato approvato, da parte della Regione Liguria settore Ambiente, il progetto di completamento del Depuratore consortile che comprende una serie di opere per un importo di circa 500.000 euro. Nello specifico le opere che andranno in appalto, consistono nella costruzione di una struttura lamellare per la copertura della vasche e del flottatore, un nuovo sistema di trattamento dell’aria e il nuovo impianto elettrico, nonché opere di messa in sicurezza.

L’Amministrazione sta effettuando un lavoro serio ed attento nella progettualità ambientale come risorsa della città, basti pensare la valenza di un depuratore per una città che ha circa un chilometro di spiagge e che favorisce sempre di più la presenza di bagnanti residenti e turisti sul nostro litorale, quando invece  molte città non hanno ancora un’opera strategica e fondamentale. Dopo aver eseguito l’ottimizzazione dell’impianto, per garantire l’allaccio dei Comuni limitrofi al nostro depuratore, nel rispetto delle normative vigenti e della congruità dei singoli enti al progetto dell’ing. Balzani, questa opera migliorerà la qualità dell’aria e l’impatto ambientale essendo un opera fronte mare. Prossimamente, in accordo con i comuni consociati, si procederà alla richiesta di un incontro congiunto tra i Sindaci interessati, con gli Assessori all’Ambiente della Regione e della Provincia per organizzare un sopralluogo presso il Depuratore Consortile e le stazioni di sollevamento sia nel versante della val Verbone sia nella val Nervia, al fine di formulare le domande di finanziamento che permetteranno il raggiungimento della perfetta funzionalità delle reti e delle opere di supporto agli 11 Comuni consociati, in oggi quantificate in oltre cinquemilioni di euro come da progetto preliminare dell’ing. Balzani.

Contestualmente, in campo ambientale, l’Amministrazione si sta adoperando per risolvere un altro importante problema di riqualificazione; infatti sono in corso i lavori per la sistemazione di un terreno posto al confine con il centro di conferimento per la raccolta differenziata in prossimità del cimitero Comunale, che comporterà lo spostamento dei mezzi della ditta che si occupa della raccolta della nettezza urbana, dall’attuale sito, posto a ridosso della passeggiata a mare, in un luogo meno centrale e più funzionale. Si ripulirà inoltre il precedente sito per studiare in accordo con l’Assessore ai lavori Pubblici ed Ambiente Geom. Turone Teodoro un nuovo utilizzo come spazio pubblico. Lo spostamento dei camion e degli uffici nell’area del centro raccolta porterà anche un maggiore presidio e aumenterà la presenza di addetti al centro stesso con il posizionamento di telecamere per evitare  e ridurre i continui atti di vandalismo e disagi sociali.

Al fine di aumentare la percentuale della raccolta differenziata, da circa dieci giorni è iniziata una campagna domiciliare per i mercatali ed i supermercati, con la consegna di appositi bidoni che consentono di raccogliere scarti vegetali e frutta; in pochi giorni si sono raccolte  5 tonnellate. Verrà perseguita ogni iniziativa al fine di aumentare la raccolta differenziata sino ad arrivare, in accordo con la Provincia e l’Assessore Balestra, al porta a porta settoriale.

Nelle prossime settimane proseguirà la campagna promozionale, con manifesti ed iniziative collaterali, per sensibilizzare la popolazione al rispetto che devono assumere i padroni dei cani nei confronti dell’intera cittadinanza, onde evitare le difficoltà allo svolgimento delle semplici azioni quotidiane come poter passeggiare lungo i marciapiedi. Concludendo, riteniamo che occuparsi con attenzione  e programmazione di ambiente e politiche correlate sia una crescita culturale ma anche una potenziale esigenza economica per poter nel futuro far risparmiare i nostri cittadini.

0 commenti