Infotel
cloud

bando formazioneBANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INERENTI LA FORMAZIONE CONTINUA DEL PERSONALE DELLE IMPRESE

Il presente bando è adottato con determinazione del Segretario Generale n. 163 del 04.07.2012 in conformità alle disposizioni delle delibere di Consiglio camerale nn. 10/2011, 5/2012, 6/2012 e alle delibere di Giunta camerale n. 139/2011 e n. 87/2012.

La presente iniziativa sarà replicata nel corso del 2012 nel mese di ottobre.

Articolo 1 FINALITA’ ED ELEMENTI ESSENZIALI DEL BANDO Con la presente iniziativa la Camera di Commercio di Alessandria si propone di migliorare la qualificazione delle imprese della provincia di Alessandria promuovendo la partecipazione ad iniziative di formazione e di aggiornamento professionale. Elementi essenziali del bando: Possono fare domanda le imprese e i consorzi di imprese non in liquidazione o con procedure concorsuali aperte; Per corsi di formazione su tematiche aziendali (comprese lingue straniere); Il contributo è del 50% del costo rendicontato con un massimo di € 1.000 per i nuovi assunti; 50% del costo rendicontato con un massimo di € 800 negli altri casi; Le domande dovranno pervenire, a corso concluso, dal 01/07/2012 al 30/09/2012 (vedere articolo 6). Alla domanda vanno allegate sia la fattura del corso che l’attestato di partecipazione. La data della fattura o dell’attestato deve essere ricompresa nel trimestre suddetto; Per poter fare domanda occorre aver sostenuto un costo di almeno € 250 (v. art. 5); Alla domanda occorre allegare la copia della fattura quietanzata (la quietanza deve essere dimostrata allegando la copia della ricevuta del bonifico bancario in stato “eseguito”; cfr. art. 6); La domanda si recapita all’Ufficio Protocollo della Camera di Commercio; Quanto dichiarato nella dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà presente nella domanda di contributo sarà soggetto ai controlli di legge.

DURATA DEL BANDO E SCADENZE
Il presente bando è valido dal 01/07/2012 al 30/09/2012, ed è finanziato per € 25.000.
Le domande di contributo dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo della Camera di Commercio entro le ore 12.30 del 30/09/2012 (vedere articolo 6).
Perché la domanda di contributo sia ammissibile occorre che l’impresa abbia sostenuto un costo (rendicontato con fattura quietanzata) di almeno € 250.

Articolo 3

FORMA E MODALITA’ DI INTERVENTO

L’intervento consiste nell’assegnazione di contributi a fondo perduto alle imprese e consorzi di imprese aventi sede o unità locale in provincia di Alessandria, regolarmente iscritti come attivi al Registro delle Imprese, a fronte delle spese da essi sostenuti per la partecipazione a corsi di formazione e aggiornamento professionale i cui contenuti siano specificamente rivolti a tematiche aziendali, compresi i corsi di lingue straniere.

I corsi devono essersi rivolti ai seguenti soggetti: titolari e coadiuvanti di imprese individuali, soci delle società di persone con esclusione dei soci accomandanti, amministratori delle società di capitale, personale dipendente
Sono escluse le spese sostenute per la formazione di lavoratori parasubordinati o con rapporti di collaborazione.
Ai fini del calcolo dei contributi, sono prese in considerazione soltanto le spese risultanti dalle fatture emesse dai soggetti organizzatori strettamente riferite al servizio didattico formativo reso dai soggetti stessi (sono quindi escluse le spese per viaggi, trasferte, missioni, indennità, strumenti, materiali, ecc.).
Possono beneficiare dei contributi soltanto le iniziative formative che sono realizzate da soggetti qualificati che esercitano l’attività di formazione in modo sistematico e professionale, anche se in via non esclusiva. Tale requisito deve essere riscontrabile:
- per le imprese: dalla visura camerale (in particolare nell’ attività dichiarata) ovvero da documentata esperienza
- per gli altri soggetti non iscritti al Registro Imprese: da altro atto ufficiale (es. Statuto, accreditamenti, riconoscimenti) ovvero da lettere di incarico, curriculum professionale;
Sono escluse le spese relative a consulenze addebitate da imprese o professionisti che risultino soci e/o amministratori dell’impresa richiedente il contributo.

Articolo 4

AMMONTARE DEI CONTRIBUTI

I contributi sono concessi nella misura del:

A. 50% delle spese, come definite nell’articolo precedente, per corsi di formazione il cui partecipante sia un dipendente dell’impresa richiedente assunto a far tempo dal 1° luglio 2011, con un massimale annuo di contributi erogabili alla singola impresa pari ad € 1.000 (in caso di richiesta di contributo “mista”, a valere sull’ipotesi A e B, l’importo massimo erogabile annualmente sarà comunque di € 1.000);
B. 50% delle spese, come definite nell’articolo precedente, per corsi di formazione i cui partecipanti siano quelli ricompresi tra i soggetti di cui all’art. 3, esclusi coloro già rientranti nel comma precedente, con un massimale annuo di contributi erogabili alla singola impresa pari ad € 800;
Sui contributi concessi è operata la ritenuta d’acconto prevista dal 2° comma dell’articolo 28 del D.P.R. n. 600 del 29/9/1973.
L’assegnazione dei contributi è disposta con determinazione del dirigente competente, previa istruttoria e valutazione insindacabile dell’Ente erogante sull’efficacia dell’intervento oggetto di domanda e quindi sull’ammissibilità dell’istanza stessa al contributo.

Contributi per la formazione continua del personale delle imprese
Regolamento - Allegato A - Allegato B - Modulo di domanda

0 commenti